Notiziario

Consiglio direttivo della SITA

Giovedì 19 Novembre 2015, Piazzale Enrico Dunant 55, ROM

Il giorno 19 novembre 2015 alle ore 18,30 si riunisce il Consiglio Generale della SITA.

Sono presenti il Presidente, p. Benetollo o.p., e i proff. Congiunti, Clavell, Pascual, Perillo, Fontana e​, via skype, il prof. Di Ceglie.

Il Presidente saluta i presenti dopo una preghiera di inizio.

1 Viene letto il Verbale delle due sedute precedenti che viene approvato all’ unanimità.

2 Si riflette sui relatori da invitare al Congresso Internazionale previsto per il 2017, e  ​il prof. Di Ceglie informa delle risposte arrivate. Confermano la loro presenza i proff. Steven Long, Noriega e Compagnoni. Non ha risposto ​il​ prof. Cardona. Si suggerisce di aspettare ancora un po’ la sua risposta. Inoltre si aggiungono altri nomi: Card. Caffarra per l’apertura; Mons Bruguès per la conclusione; altri potenziali relatori possono essere: Serge Bonino, Enrique Martinez, Piotr Pawel Roszak (dell’Università “Nicola Copernico” di Toruń – PL), Marián Kuna (della Katolícka univerzita v Ružomberku – Slovacchia) e il prof. Ernesto Alonso dell’Argentina.

  1. Si decide di lanciare il call for papersnel mese di giugno 2016, chiedendo che gli abstract con​ le notizie personali degli autori siano presentati  entro il 31 ottobre 2016.
  1. ​Le comunicazioni  possono essere esposte nelle tre lingue del Congresso​, ma  anche in francese.
  1. Si discute poi delle strategie di diffusione. Anzitutto bisogna sollecitare i membri attivi della SITA perché divulghino la notizia e se ne facciano promotori; poi bisogna sfruttare al massimo gli strumenti multimediali mediante il sito, facebook e anche Linkedin.

​Per la diffusione nelle Università romane bisogna contare molto sull’azione dei tomisti e dei membri della SITA che sono all’interno di queste Università.

​P. Fontana si interesserà di contattare quanti più membri possibile della SITA nel mondo perché promuovano il Congresso.

  1. Il Prof. Di Ceglie ha fatto notare che non sono tanti gli articoli che gli sono pervenuti per inserirli nel Sito.

Padre Vincenzo ha informato che ci sono ​difficoltà per pubblicare la voce SITA ​in wikipedia.

  1. Per quanto riguarda l’economia, ​bisogna predisporre un budget​ per i nuovi nomi che vengono invitati al Congresso.

Essendo le ore 20,00 si è conclusa la riunione e viene indicato il mese di​ marzo–aprile  2016 per il prossimo incontro.

_____________________________________________________________________

 

Consiglio direttivo della SITA

Martedì 23 Giugno 2015, Piazzale Enrico Dunant 55, ROMA

ALLEGATO: Verbale della seduta del consiglio direttivo SITA 23 giugno

Ordine del giorno:

1. Approvazione del verbale precedente;

2. Organizzazione del Congresso Internazionale 20-22 aprile 2017

3. Varie ed eventuali.

Il giorno 23 giugno 2015 alle ore 17, si riunisce il Consiglio Generale della SITA.

Sono presenti il Presidente, p. Benetollo, op, e i proff. Pascual, Di Ceglie, Congiunti, Mantovani.

Il Presidente saluta i presenti dopo una preghiera di inizio.

1 Viene letto il Verbale, e viene approvato alla unanimità.

2 Si riflette sui relatori da invitare al Congresso internazionale previsto per il 2017, sulla base della lista di nomi già raccolta dal prof. Di Ceglie e corredata di bio-bibiografia.

Si decide che ogni sessione dovrà avere un relatore principale (uno dal Nord-America, uno dal Sudamerica, due dall’Europa), che avrà a disposizione 40 minuti circa.

Ogni sessione prevederà poi delle comunicazioni, ciascuna dalla durata di 15 minuti + cinque minuti di dibattito. Si procederà a lanciare il call for papers almeno 6 mesi prima del Congresso.

Si discute poi delle strategie di diffusione.

Si decide che i titoli del Congresso e delle sessioni dovranno essere ripensati. Il prof. Di Ceglie si offre per la redazione di proposte di nuovi titoli.

Inoltre, occorrerà preparare una campagna stampa, scrivendo e pubblicando articoli specifici che precedano il Congresso.

Si discute poi a lungo del concorso multimediale, affidando a don Mauro Mantovani la precisazione del bando di concorso e la redazione di un preventivo.

3 Il Presidente offre ai presenti una precisazione terminologica. La SITA ha ‘sezioni nazionali’ e ‘delegazioni locali’. Non essendoci ulteriori argomenti di discussione, la riunione termina alle 19.

P. Vincenzo Benetollo, op, Presidente

_________________________________________________________________________

 

Consiglio direttivo della SITA

5 Marzo 2015 e 21 Maggio 2015

ALLEGATO: Verbale delle sedute del Consiglio direttivo (5 marzo e 21 maggio 2015)

Ordine del giorno:

  1. Approvazione del verbale precedente;
  2. Notizie istituzionali: situazione consiglieri della SITA centrale e scadenze;
  3. Nuove adesioni e SITA giovani;
  4. Convegno 2017: segretario, informazioni e adempimenti;
  5. Innovazioni e ricerca di metodologie nuove per la diffusione del pensiero di S. Tommaso.
  6. Varie ed eventuali.

Consiglio Direttivo della SITA Internazionale

Giovedì 5 marzo 2015 e giovedì 21 maggio 2015, Piazzale Enrico Dunant 55, ROMA

La riunione ha avuto due parti. Si è iniziata giovedì 5 marzo alle 18.00 e si conclusa giovedì 21 maggio allo stesso orario. Erano presenti nella prima seduta: p. Vincenzo Benetollo (Presidente), Lorella Congiunti (Direttrice esecutiva), p. Elvio Fontana (Segretario), e i membri del Consiglio: Prof. padre Luis Clavell, Prof. Padre Mauro Mantovani, la Prof.ssa Mirella Lorenzini, il Prof. padre Rafael Pasqual e il prof. Graziano Perillo. Nella seconda c’era anche il Prof. Roberto di Ceglie, segretario del Congresso Internazionale programmato per il 2017.

Dopo la preghiera iniziale, il Presidente ha salutato e dato il benvenuto ai presenti.

Si è poi proceduto seguendo l’Ordine del giorno[1].

[1]. Viene letto e approvato il verbale dell’ultima riunione

[2]. Notizie istituzionali: situazione consiglieri della SITA centrale e scadenze.

Siccome alcuni incarichi scadono all’inizio del 2016 e il Congresso Internazionale del 2017 sarà in piena fase di preparazione, il prof. Lluis Clavel ha proposto di prolungare gli incarichi fino a dicembre 2017. La proposta è sembrata molto saggia ed è stata approvata dai presenti all’unanimità.

[3]. Nuove adesioni e SITA giovani.

E’ stata approvata la fondazione de la SITA, delegazione Friuli-Venezia-Giulia, promossa dal Prof. Giovanni Turco.

La SITA Argentina continua la sua attività con successo e sta cercando di adattare il proprio statuto alle esigenze della società che è rapidamente cambiata. Lo scopo è quello di annullare il gap che si è creato tra gli studiosi di S. Tommaso, che sono sempre di meno, e una società ormai smarrita sul piano dei valori umani e cristiani. Gli uomini di oggi hanno urgente bisogno di una dottrina solida e scientifica, come è quella del dottore angelico, adatta a riscoprire i principi naturali e sociali che sono alla base della solidarietà e della pace. A questo scopo S. Tommaso è davvero l’autore che può unire tutte le persone di buona volontà.

Per trasmettere ai giovani il desiderio di conoscere e approfondire il pensiero tomista, la SITA Argentina ha dato vita anche a delegazioni chiamate SITA JOVEN. Queste delegazioni stanno avendo un certo seguito, tanto che hanno potuto organizzare la loro prima giornata nazionale dedicata al pensiero di S. Tommaso. La manifestazione, a cui ha partecipato anche P. Vincenzo, nostro Presidente, ha avuto un buon successo con la partecipazione di un centinaio di giovani. Questa iniziativa dell’Argentina è un suggerimento per tutte le sezioni della SITA nel mondo.

[4]. Congresso 2017: segretario, informazioni e adempimenti.

Il Consiglio riprende il dialogo in vista del futuro Congresso Internazionale.

Si nomina il segretario del congresso nella persona di prof. Roberto di Ceglie.

Data e sede: Bologna, 20-22 aprile 2017; mercoledì 19: accoglienza; domenica 23 partenza.

Svolgimento:

Quattro grandi temi a cui dedicare mezza giornata di lavori ciascuno. Si pensa di inviare quattro relatori, di fama internazionale, per una relazione di 40 min. ciascuno. Il resto del tempo verrebbe dedicato ai contributi (15 minuti ciascuno) e al dialogo.

Si può iniziare con un tema di carattere storico: il concetto di persona nelle fonti e l’apporto specifico di Tommaso.

Poi il tema della struttura ontologica della persona.

Il terzo argomento può essere individuato nell’agire della persona.

Il quarto alle prospettive giuridico-politiche, qualcosa come “persona e società” (con riferimenti specifici alla politica e alla formazione umana).

A questo svolgimento “accademico” del Congresso, si aggiungerebbe anche il concorso di filmati (circa mezzora ciascuno) sulla vita, l’opera e l’eredità di S. Tommaso. Bisogna prevedere quindi il tempo per la visione dei filmati, la premiazione e anche un tempo per incontri di lavoro fra i rappresentanti delle varie Sezioni nazionali della SITA.

Un titolo possibile per tutto il Congresso può essere: “Pensare alla persona”

Padre Mauro Mantovani elaborerà una bozza per le regole del Concorso Multimediale.

Roberto Di Ceglie, segretario del Congresso, raccoglierà i suggerimenti con la proposta dei nominativi dei relatori principali per le quattro aree previste.

E’ necessario avere un quadro generale dell’aspetto economico di tutta l’organizzazione e lo svolgimento del Congresso. E’ indispensabile trovare finanziamenti e sponsor.

[5]. Innovazioni e ricerca di metodologie nuove per la diffusione del pensiero di S. Tommaso.

Il Consiglio plaude e incoraggia tutte quelle iniziative che possono far conoscere e divulgare il pensiero dell’Aquinate a tutti i livelli, al di là delle lezioni cattedratiche e dei convegni. Bene le proposte della delegazione di Bologna che si sta organizzando per mettere online, su apposita app, il commento alle letture della liturgia quotidiana della messa secondo il pensiero di Tommaso, e anche il progetto di sviluppare in 100 lezioni audio-video tutta la filosofia tomista da caricare su piattaforma internet.

Il Consiglio sprona anche a trovare altre modalità di divulgazione del pensiero tomista, in particolare per i giovani, sfruttando filmati e registrazioni multimediali su temi tomisti, quali la verità, l’amore, la fedeltà, la libertà, la pace ecc. A questo proposito il Padre Pasqual fa presente, per esempio, che la SITA non ha ancora una pagina facebook e che non è presente su wikipedia.

Il Consiglio affida a Graziano Perillo l’idea di realizzare online una Rivista di indirizzo tomista.

[6] Non essendoci argomenti per le varie ed eventuali, la riunione termina alle 20.30 con una cena conviviale.

P. Vincenzo Benetollo, op.Presidente P. Elvio C. Fontana, ive.Segretario Generale

___________________________________________

Costituzione SITA Friuli Venezia Giulia

ALLEGATO: Friuli Venezia Giulia.Verbale Costituzione SITA

Verbale di costituzione della sezione Friuli Venezia Giuliadella Società Intemazionale Tommaso d’Aquino (SITA)

Il giorno 17 dicembre 2014, alle ore 20,00 presso la Sala della Canonica della parrocchia si Sant’Osvaldo, in Udine, si è costituita la sezione Friuli Venezia Giulia della Società Intemazionale Tommaso d’Aquino (SITA), avendone ricevuto autorizzazione dal direttore generale della stessa, p. Vincenzo Benetollo O. P..

Sono presenti i signori: dott. Carlo Degano, dott. Marco Pini, avv. Nicolò Fiorentin, avv. Paolo Agosti, prof. Giovanni Turco. Hanno fatto pervenire la loro adesione i signori: prof. Marco Nardone, prof. Gabriele De Anna, prof. Elvio Ancona, prof. Massimiliano Merisi, prof. Giordano Brunettin, dott. Massimo Arban, prof. Michele Gaslini, dott. Marco Plesnicar, dott. Samuele Cecotti.

Pertanto sono soci fondatori i signori: dott. Carlo Degano, dott. Marco Pini, avv. Nicolò Fiorentin, avv. Paolo Agosti, prof. Marco Nardone, prof. Gabriele De Anna, prof. Elvio Ancona, prof. Giovanni Turco, prof. Massimiliano Merisi, prof. Giordano Brunettin, dott. Massimo Arban, prof. Michele Gaslini, dott. Marco Plesnicar, dott. Samuele Cecotti.

Vengono, quindi, designati alPunanimità, il prof. Gabriele De Anna, quale Presidente, il prof. Giovanni Turco, quale Direttore, il dott. Samuele Cecotti, quale segretario, i quali, avendo espresso la propria disponibilità, accettano e ringraziano per la fiducia.

I presenti concordano sulle linee si sviluppo delle attività della Sezione SITA FVG, le quali si incentreranno sull’attivazione di un Seminario permanente di studio dei testi di san Tommaso d’Aquino e sulla presentazione di tematiche essenziali del pensiero tomistico attraverso Conferenze e Convegni.

Letto, approvato e sottoscritto il presente verbale, la seduta è tolta alle ore 21.